TERMOFORMATURA

La trasformazione di lastre rigide estruse avviene nella maggior parte dei casi mediante il processo di Termoformatura sottovuoto sia da lastra che da bobina.

La Termoformatura permette di ottenere un buon risultato estetico del prodotto, senza ricorrere a lavorazioni supplementari.

Dal punto di vista meccanico con la Termoformatura si possono variare le caratteristiche dei pezzi termoformati, variando gli spessori di partenza del materiale o addirittura la sua composizione.

I prodotti termoformati vengono spesso ripresi per la loro finitura mediante taglio a robot, stampa serigrafica, tampografia ed altro.
Attraverso l’utilizzo di diversi materiali, per i quali la scelta è legata a fattori funzionali ed estetici, si possono ottenere diverse tipologie di prodotti tecnici come carter di copertura, vassoi per la movimentazione, convogliatori d’aria, componenti sanitari e molti altri prodotti.

Le lastre possono essere prodotto con diversi materiali base, tra cui:

• PC/Policarbonato
• ABS
• PS/Polistirolo
• PE/Polietilene
• PP/Polipropilene
• Film barrierati
• Ed altri

Un’altra tipologia di lavorazione delle lastre rigide consiste nel taglio e la piegatura.
Mediante apposite macchine vengono tagliate le sagome dei prodotti, per poi essere piegate a caldo e/o assemblate ad altri componenti.

Questo processo produttivo molto utilizzato nel settore promozionale ed in particolare per la realizzazione di espositori, permette di ottenere prodotti senza dover costruire attrezzature e di unire materiali di diversa natura che altrimenti non potrebbero essere abbinati.

La maggior parte degli espositori viene utilizzata nei seguenti settori:
cosmesi, ottico, oreficeria, elettronico, alimentare, tempo libero, abbigliamento, casalinghi, cartoleria ed in qualunque situazione si renda necessario esporre il prodotto e dare il giusto risalto.